La Polock świeże – “La Curiosità”

Quando un antico stile polacco fa un salto in Canada e poi sbarca all’Officina Alchemica di Limido Comasco. 100% malto di frumento affumicato, generose dosi di luppolo in fiore e filtrazione con chips di rovere – realizzata a quattro mani con André di Le Trou du Diable.

Polock è il nome che i Québécois, i nativi del Quebec, davano agli immigrati polacchi nel secolo scorso, mentre świeże significa “fresca”. In polacco, ovviamente!

La Polock si ispira a un perduto stile birrario polacco-tedesco, detto Grodziskie o Graetzer.

Ovviamente non potevo esimermi dal metterci del mio e così pure il mio amico André. È una birra strana, anzi totalmente strampalata, ma al contempo una delle birre più piacevoli che io abbia mai bevuto nella mia pur cospicua carriera di bevitore 😉 !

Estratto Originale: 9°P
Grado Alcolico: 4,0 % vol.
Colore: Paglierino chiarissimo con riflessi opalescenti, velato

Affumicato, legno, un filo di erbaceo e in bocca acidula, leggera e con pochissimo corpo ne fanno una birra pericolosamente beverina per chi ha voglia di andare “oltre le consuetudini”!

Disponibile solo in fusto. Bere fresca, secondo disponibilità!

Da bere con gli amici. Magari in quantità. Sta bene con la Primavera quanto con i giorni invernali più rigidi, con la neve, con i prati e col camino. Con il pesce bianco (un merluzzo in guazzetto) o col maiale, o con uno spezzatino all’ungherese. Trasversale!




Cosa ne pensi di La Polock świeże – “La Curiosità”?